Napoli | Salvatore Arena, il boss del Vomero, di nuovo libero

Napoli | Salvatore Arena, il boss del Vomero, di nuovo libero

Salvatore Arena, il capo della criminalità organizzata nella zona collinare, è stato rilasciato dalla prigione dopo che i suoi avvocati, Immacolata Romano e Giuseppe Milazzo, hanno ottenuto l’accoglimento della loro istanza. I due lo assistono fin dal primo grado del processo.

Nel mese di ottobre 2021, la Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per 53 persone, tra cui Pellecchia Salvatore, Basile Andrea e Caruson Giovanni, smantellando così il gruppo criminale capeggiato da Cimmino Luigi, che successivamente è diventato collaboratore di giustizia. Inoltre, sono stati indagati imprenditori e dipendenti per il presunto coinvolgimento in appalti negli ospedali della zona collinare. Arena era specializzato nel riscuotere estorsioni per conto del clan, distribuendo poi i proventi tra gli affiliati. Il Pubblico Ministero aveva richiesto una pena di 15 anni, ma le difese sono riuscite a ottenere una condanna più mite, pari a 10 anni e 10 mesi.

Attualmente, è in corso il processo di secondo grado davanti alla prima sezione della Corte d’Appello di Napoli, presieduta da Giovanni Carbone. Per l’udienza del 27 marzo è prevista la discussione delle difese di Salvatore Arena, attualmente agli arresti domiciliari.