Milano | Costringevano bambini a compiere atti sessuali in streaming, 5 arresti

Milano | Costringevano bambini a compiere atti sessuali in streaming, 5 arresti

In un’operazione mirata al contrasto della pedopornografia online, condotta dalla Polizia di Stato di Milano, sono state arrestate cinque persone in flagranza di reato. Uno dei soggetti è stato anche arrestato per aver commesso abusi sessuali su due bambine legate a lui da vincoli di parentela e su una loro amica per diversi anni.

Gli agenti hanno eseguito 21 perquisizioni nelle province di Como, Lodi, Monza Brianza, Milano, Pavia e Varese, durante le quali è emerso un ingente quantitativo di materiale pedopornografico. L’operazione ha rivelato che i cinque individui coinvolte producessero materiale pedopornografico inducendo giovani, anche di soli sette o otto anni, a compiere atti sessuali in streaming. L’ispezione informatica dei telefoni, l’analisi delle chat e il sequestro dei dispositivi in uso agli indagati hanno consentito di bloccare le attività di violenza sessuale.

Inoltre, le perquisizioni informatiche hanno svelato la condivisione online di video contenenti abusi sessuali, compresi quelli ai danni di neonati.

L’indagine, coordinata dal Centro Operativo per la Sicurezza Cibernetica di Milano e diretta dalla Procura milanese, è stata avviata grazie a segnalazioni pervenute attraverso la cooperazione internazionale di polizia riguardanti utenti italiani coinvolti nella detenzione e diffusione di materiale pedopornografico.