Orte | Spaccio tra minorenni, due pusher ventenni ai domiciliari

Orte | Spaccio tra minorenni, due pusher ventenni ai domiciliari

Due ventenni di Orte sono stati arrestati per spaccio di sostanze stupefacenti, compreso il coinvolgimento di ragazzi minorenni. I carabinieri della compagnia di Viterbo hanno eseguito un’ordinanza applicativa di misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Tribunale del capoluogo.

Il provvedimento è scaturito da indagini condotte dai militari della stazione di Soriano nel Cimino, che hanno evidenziato come i due giovani avessero perpetrato diversi episodi di spaccio nell’area Teverina già nell’ottobre scorso, coinvolgendo anche minorenni. Le pattuglie dell’Arma hanno individuato i due soggetti tra Orte e Terni, dove uno dei giovani è stato denunciato per detenzione di stupefacenti, trovando sei involucri di cellophane contenenti in totale circa 6 grammi di hashish e 2,4 grammi di cocaina, durante una perquisizione domiciliare.

I reperti sono stati posti sotto sequestro e gli arrestati sono stati ristretti nelle proprie abitazioni. I carabinieri hanno sottolineato la gravità del coinvolgimento dei due nell’aver venduto stupefacenti anche a minori, mettendo a repentaglio la salute e il futuro di giovani ragazzi. La lotta contro questa pratica dannosa, che danneggia vite e famiglie, è stata definita fondamentale, e i carabinieri hanno confermato il loro impegno deciso nel contrastarla.