Corigliano Rossano (CS) | Persona con disabilità picchiata dai parenti: sui social il video

Corigliano Rossano (CS) | Persona con disabilità picchiata dai parenti: sui social il video

Una vicenda terribile che mette in luce una situazione familiare e sociale sconvolgente. Una persona con disabilità è stata picchiata ripetutamente da alcuni membri della propria famiglia, con le riprese del brutale episodio che sono state poi diffuse in rete.

I carabinieri di Corigliano Calabro Centro, nell’ambito di un’attività investigativa coordinata dalla Procura della Repubblica di Castrovillari, guidata dal Procuratore Capo Alessandro D’Alessio, hanno eseguito tre misure cautelari di “divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla parte offesa”, compresi braccialetti elettronici. Tutti e tre gli individui coinvolti, legati da legami familiari con la vittima, sono accusati di maltrattamenti.

La storia ha avuto inizio a metà marzo, quando un video diffuso sui principali social network ha mostrato una persona vulnerabile e disabile che veniva brutalmente picchiata da più individui. Le immagini hanno scosso molte persone e hanno suscitato l’indignazione di numerosi utenti, che hanno segnalato il video ai carabinieri. Il filmato è stato acquisito e analizzato attentamente su indicazione della Procura, al fine di identificare i responsabili e raccogliere prove contro di loro.

Le indagini hanno rivelato una situazione estremamente deprimente: la persona disabile maltrattata è stata trovata in uno stato di estremo disagio, denutrita e abbandonata, soggetta a percosse e privata di supporto finanziario, nonostante percepesse una pensione di invalidità. Sono emersi anche elementi di prova a sostegno delle accuse di maltrattamento nei confronti dei familiari gravemente indiziati.

La vittima è stata allontanata dal suo ambiente familiare e trasferita in una struttura in grado di fornirle il supporto di cui ha bisogno. Gli individui sottoposti a misure cautelari non potranno più avvicinarsi o comunicare con lei.