Reggio Calabria | Sequestro di beni per un milione di euro ad una società di frutta e ortaggi

Reggio Calabria | Sequestro di beni per un milione di euro ad una società di frutta e ortaggi

Nel contesto dell’impegno costante della Procura della Repubblica di Reggio Calabria, diretta da Giovanni Bombardieri, i militari del comando provinciale della Guardia di Finanza hanno eseguito stamattina un provvedimento emesso dal G.I.P. del Tribunale di Reggio Calabria. Tale provvedimento ha disposto l’applicazione della misura cautelare reale del sequestro di beni mobili ed immobili, per un valore complessivo di circa 1.000.000 euro, nei confronti di una società con sede a Campo Calabro (RC) e dei suoi soci/amministratori.

In particolare, l’Autorità Giudiziaria ha ordinato il sequestro preventivo della società, nonché delle disponibilità finanziarie e dei beni mobili ed immobili collegati alla stessa ed ai suoi soci/amministratori, per un valore totale di € 999.686,00. Questa azione è stata intrapresa in relazione a condotte illecite riguardanti reati tributari, fallimentari e di autoriciclaggio.

Le indagini condotte dalle Fiamme Gialle della Compagnia di Villa San Giovanni hanno riguardato il fallimento di una società operante nel settore del commercio all’ingrosso di frutta e ortaggi, dichiarato nel 2019 dal Tribunale reggino. Durante i controlli è emerso un insieme di irregolarità compiute dai soci/amministratori della società fallita prima della dichiarazione di fallimento, tra cui l’assenza di scritture contabili dal 2010, la creazione di una seconda società con caratteristiche simili alla prima, e il trasferimento di fondi da parte della società fallita alla nuova società per pagamenti di forniture di merce mai avvenute.

Dalle indagini è emerso che la costituzione della nuova società era mirata a consentirle di acquisire il patrimonio attivo della società in fallimento, tramite forniture di merce fittizie, al fine di sottrarlo a azioni esecutive da parte dell’Erario e altri creditori. Questa condotta è stata considerata bancarotta fraudolenta.

Questa operazione testimonia l’impegno costante della Guardia di Finanza di Reggio Calabria nel preservare l’osservanza delle leggi, tutelare l’economia legale e garantire la sicurezza finanziaria delle imprese sul territorio.