Milano | Si sente male ad un pranzo, salvato dalla corsa record della tassista.

Milano | Si sente male ad un pranzo, salvato dalla corsa record della tassista.

Ha percorso la distanza tra piazza di Spagna e l’Isola Tiberina, a Roma, in un tempo che sembra da record. Grazie alla sua esperienza di guida, ha consentito al suo “cliente” – un uomo milanese nella Capitale per lavoro – di essere rapidamente soccorso all’ospedale Fatebenefratelli.

Il racconto

“È successo tutto nella mattinata del 12 aprile – ha raccontato a Romatoday, Gaia Guidi, testimone dell’accaduto -. Stavo andando ad un pranzo di lavoro quando il mio collega ha cominciato a sentirsi male. Il suo cuore batteva forte e stava andando in fibrillazione. Per questo siamo corsi nella vicina area taxi ed abbiamo trovato un angelo che ci ha accolti senza tanti giri di parole”.

Una corsa “gratis” contro il tempo

La corsa contro il tempo è partita immediatamente, sfidando il traffico che, nell’ora di pranzo, si incontra nelle strade del centro. “Schizzando tra le stradine di Roma, in appena 6 minuti è riuscita a raggiungere l’isola Tiberina e non ci ha chiesto neppure un centesimo – ha raccontato la signora Guidi – semplicemente mi ha chiesto di ricevere degli aggiornamenti sulle condizioni di salute”. Il collega sta bene “ha fatto tutti gli accertamenti nel caso ed è stato dimesso in serata ed è così potuto tornare a Milano” ha spiegato la signora Guidi “ho successivamente scoperto che Manuela Giangreco, la tassista, già in passato si era resa protagonista di un episodio di grande altruismo”.

La diretta interessata, raggiunta telefonicamente da Romatoday, ha confermato la versione della “cliente”. “Ero nell’area sosta dei taxi di piazza di Spagna a parlare con i miei colleghi quando all’improvviso ho visto aprire il mio cofano. Sulle prime ho pensato che volessero andare all’aeroporto – ha raccontato a Romatoday – invece mi hanno detto di volersi recare al pronto soccorso più vicino. Il passeggero aveva in effetti un volto cianotico e sono subito partita. Non so nemmeno io come abbia fatto a raggiungere l’ospedale in sei minuti, lui mi chiedeva di andare più piano, però per me era importante arrivare prima possibile e ci siamo riusciti.Come dichiarato dalla signora Guidi, la tassista già in passato si era resa protagonista di un episodio nella zona dei Parioli, di cui si trova ancora traccia nella rete, che ha permesso di salvare una vita umana. “Nel novembre del 2021, stavo guidando un taxi passando su viale delle Belle Arti, quando ho sentito una donna strillare disperatamente – ha raccontato Manuela Giangreco – Mi sono fermata per capire cosa stesse succedendo ed ho così visto che un ragazzo, con il monopattino, era andato a scontrarsi contro un auto. Il giovane era andato in arresto cardiaco e per questo ho provato a fargli un massaggio che, fortunatamente, si è rivelato utile”. Un gesto di “ordinario altruismo” che, già in quell’occasione, ha permesso alla tassista di salvare una vita umana.