Milano | Incendio in abitazione, vicino salva una donna, ma lei cerca di rientrare in casa per recuperare la droga

Milano | Incendio in abitazione, vicino salva una donna, ma lei cerca di rientrare in casa per recuperare la droga

Una donna di 32 anni è stata salvata da un incendio nel suo appartamento a Sesto San Giovanni (Milano) da un vicino di casa, ma poco dopo è stata arrestata dalla polizia per possesso di quasi un chilo di shaboo, una metanfetamina sintetica in cristalli.

La vicenda ha avuto luogo ieri pomeriggio, quando la donna è svenuta nella sua abitazione a causa del fumo provocato dall’incendio del materasso in camera da letto. Un vicino di casa, un uomo albanese di 58 anni, è riuscito ad entrare nella casa attraverso una finestra e ha trovato la donna, di nazionalità cinese, priva di sensi. Dopo averla trascinata in salvo, insieme a un altro vicino, ha spento l’incendio utilizzando una canna dell’acqua del condominio.

Una volta ripresasi, la donna ha tentato inspiegabilmente di rientrare in casa, incontrando l’opposizione dei soccorritori. La polizia e i vigili del fuoco sono intervenuti sul posto insieme al personale del 118 per soccorrere la donna, che era rimasta intossicata dal fumo. Tuttavia, la donna è rientrata di corsa in casa prima che l’ambulanza partisse. Il suo strano comportamento ha destato sospetti quando gli agenti hanno notato che era tornata per recuperare un sacchetto contenente 213 grammi di shaboo, una droga sintetica in cristalli.

Successivamente, durante una perquisizione in casa, sono stati scoperti altri 950 grammi dello stesso stupefacente. Nonostante i suoi tentativi di giustificarsi dicendo che stava custodendo la droga per conto di altri, la donna è stata arrestata. Presenta precedenti specifici e risulta irregolare.