Lucca | Derby fra Lucchese e Carrarese, ferito poliziotto con un sasso

Lucca | Derby fra Lucchese e Carrarese, ferito poliziotto con un sasso

Un giovane tifoso della squadra di calcio Carrarese è stato arrestato, in flagranza differita, dopo che domenica scorsa, 21 aprile, un poliziotto in servizio a Lucca per il derby fra Lucchese e Carrarese, è rimasto ferito in modo non grave, con una prognosi di sette giorni, a causa di un sasso lanciato da un ultrà.

Quest’ultimo è stato identificato come l’arrestato, finito ai domiciliari per i reati di lancio di materiale pericoloso e lesioni personali aggravate, in quanto commessi contro un pubblico ufficiale in servizio e in occasione di una manifestazione sportiva. Il tifoso è stato inoltre segnalato per il reato di travisamento, poiché avrebbe cercato di nascondere il volto con una mascherina. Stamani il giudice per le indagini preliminari ha convalidato l’arresto: il giovane è poi tornato in libertà con obbligo di firma.

Tutto ciò è accaduto nella zona della stazione ferroviaria, dove un gruppo di tifosi ospiti, arrivati in treno, avrebbe prima cercato di aggredire quattro uomini di origine nordafricana, scambiandoli per sostenitori della squadra locale. Successivamente, si sono diretti verso un parcheggio alla ricerca di eventuali ultrà della squadra avversaria. Mentre le forze dell’ordine stavano cercando di riportare la situazione alla calma e di indirizzare i tifosi verso gli autobus predisposti per il trasporto verso lo stadio, un tifoso della Carrarese avrebbe lanciato un grosso sasso in direzione degli agenti, colpendo un membro della squadra tifoserie della Digos di Massa. I sostenitori della Carrarese sono stati quindi indirizzati allo stadio, dove il pomeriggio è trascorso senza particolari problemi. La Digos di Lucca ha avviato le indagini per identificare l’autore del lancio del sasso, individuato anche grazie ai video registrati dalla Scientifica e in collaborazione con la Digos di Massa Carrara.