Messina | Restituzione aree ex fiera, effettuato sopralluogo

Messina | Restituzione aree ex fiera, effettuato sopralluogo

Le competenze relative al Lungomare fieristico sono attualmente dell’Autorità di sistema portuale, almeno fino a quando non verrà presa una decisione in merito alla possibile sdemanializzazione di queste aree. Tuttavia, l’incarico della progettazione e dell’esecuzione dei lavori è stato affidato all’Ente di via Vittorio Emanuele. È importante sottolineare che il Lungomare fieristico fa parte del tessuto urbano della città.

Per questo motivo, ieri mattina la III Commissione consiliare di Palazzo Zanca, presieduta da Emilia Rotondo, ha effettuato un sopralluogo per fare il punto sulla situazione, in collaborazione con il direttore dei lavori, l’architetto Giovanni Lazzari, e il responsabile unico del procedimento, l’ingegnere Massimiliano Maccarrone, riguardo agli interventi di riqualificazione urbana attualmente in corso.

Per lungo tempo, il Lungomare fieristico è stato il fulcro dell’estate messinese, rappresentando un punto di riferimento per la città. Dopo la gloriosa era della Campionaria internazionale e i successivi periodi di crisi e declino, la cittadella fieristica è caduta nell’oscurità, diventando inaccessibile al pubblico per troppo tempo. Pertanto, la realizzazione del Parco ex Fiera, che costituisce un’estensione ideale della Passeggiata a mare, assume una grande importanza.

Questo progetto potrebbe diventare uno degli eventi più significativi dell’Agosto messinese, specialmente se, entro quel periodo, le aree della cittadella fieristica verranno restituite alla città, anche se solo parzialmente, in attesa del completamento dei lavori previsto per dicembre 2024.