A Londra sboccia l’Aro Titano: Il Fiore Puzzolente da Record

A Londra sboccia l’Aro Titano: Il Fiore Puzzolente da Record

Nel cuore di Londra, precisamente presso i celebri Kew Gardens, è recentemente sbocciato un esemplare straordinario della rara e notoriamente maleodorante Amorphophallus titanum, conosciuta comunemente come l’Aro Titano o “fiore cadavere”. Questo evento ha attirato l’attenzione non solo degli appassionati di botanica ma anche dei visitatori curiosi, affascinati dalla sua imponente statura di due metri e dal suo caratteristico odore pungente, descritto da molti come simile a quello di una carcassa animale in decomposizione.

L’Aro Titano è originario di Sumatra, un’isola dell’Indonesia, dove è considerato un fiore raro e prezioso. La sua fioritura, che avviene solo una volta ogni pochi anni, è uno spettacolo impressionante di crescita accelerata: la pianta può aumentare di circa 10 centimetri al giorno fino a raggiungere la sua altezza massima. Quando il fiore si apre completamente, rilascia un gas puzzolente che svolge un ruolo cruciale nell’attrarre i suoi impollinatori naturali, come le mosche che si nutrono di carcasse.

Solène Dequiret, esperta del Kew Gardens, spiega che l’Aro Titano non è solo una meraviglia visiva ma anche un esempio di adattamento evolutivo. La pianta investe molta energia nella produzione dell’odore per garantire la sua sopravvivenza, dato che è essenziale per l’impollinazione incrociata, un processo che richiede la presenza di diversi esemplari sparsi in aree distanti.

L’importanza della conservazione dell’Aro Titano è fondamentale, considerando che è a rischio di estinzione in natura. Gli orti botanici come il Kew Gardens giocano un ruolo cruciale nel preservare questa specie, proteggendola e studiandola per comprendere meglio le sue esigenze e migliorare le pratiche di conservazione.

Quest’anno, diversi esemplari di Aro Titano sono fioriti nei Kew Gardens, suscitando grande interesse e sensibilizzazione verso la conservazione delle specie vegetali rare e minacciate. Questo fiore straordinario continua a essere un simbolo di bellezza naturale e di fragilità, spingendo esperti e visitatori ad apprezzare e proteggere la diversità biologica del nostro pianeta.