Benevento | Ristorante distrutto da incendio accidentale, ma le telecamere mostrano altro: 3 arresti

Benevento | Ristorante distrutto da incendio accidentale, ma le telecamere mostrano altro: 3 arresti

Tre individui sono stati arrestati recentemente per un piano nefasto messo in atto a San Martino Sannita, un piccolo comune in provincia di Benevento, lo scorso settembre. Secondo le accuse, hanno orchestrato un incendio doloso al loro ristorante, tutto al fine di frodare la compagnia assicurativa e incassare indebitamente denaro. Tra gli arrestati vi è un giovane di 19 anni, esecutore materiale dell’atto, che ha riportato ustioni durante l’evento, oltre ai due proprietari del locale, un uomo di 45 anni di Casal di Principe (Caserta) e una donna di 34 anni di Benevento, accusati di aver pianificato l’incendio per ottenere il pagamento dall’assicurazione.

Le indagini sono state facilitate dalle registrazioni delle telecamere di sorveglianza della zona. I militari del nucleo operativo e radiomobile e della stazione carabinieri di San Giorgio del Sannio hanno avviato le indagini dopo l’incendio che ha completamente distrutto il ristorante. Le registrazioni hanno permesso di individuare un giovane con il volto parzialmente coperto che è stato colpito dalle fiamme e si è allontanato dal luogo dell’incendio su una bicicletta elettrica. Indumenti parzialmente bruciati abbandonati dal ragazzo sono stati sequestrati insieme al locale.

Successivamente, i carabinieri hanno identificato un giovane con ustioni compatibili con l’autore dell’incendio presso un ospedale in Campania. Ulteriori anomalie rispetto alle dichiarazioni dei proprietari sono state rilevate durante il sopralluogo nel ristorante. Le successive indagini hanno portato all’acquisizione di prove significative contro il giovane di 19 anni, considerato l’autore materiale dell’incendio, e i gestori del locale, ritenuti gli organizzatori dell’operazione.