Bergamo | Ragazza accoltellata dopo una lite e abbandonata in strada: arrestato

Bergamo | Ragazza accoltellata dopo una lite e abbandonata in strada: arrestato

Una terribile aggressione è avvenuta domenica mattina, 12 maggio, tra Casnigo e Leffe, in provincia di Bergamo, a pochi chilometri dai laghi di Endine e d’Iseo. La vittima è una giovane donna ucraina di 24 anni, che è stata aggredita e accoltellata dal suo fidanzato. Nonostante le ferite e lo shock, la ragazza è riuscita a chiamare il 112 prima di mezzogiorno, consentendo così di ricevere soccorso. Attualmente è ricoverata in gravi condizioni all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo, ma fortunatamente non sarebbe in pericolo di vita.

La giovane è stata trovata in un bosco, vicino alla strada, e soccorsa in codice rosso grazie all’intervento del soccorso alpino, dell’automedica, di diverse ambulanze e di un elicottero decollato da Bergamo.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, la ragazza è stata aggredita al termine di una lite furibonda mentre si trovava in auto con il suo fidanzato, un uomo rumeno di 36 anni già noto alle autorità. La vittima è stata colpita più volte con un coltello, riportando ferite gravi che hanno causato una perdita significativa di sangue.

Il fidanzato è stato arrestato poco distante dalla scena del crimine e non ha opposto resistenza. Attualmente è detenuto nel carcere di Bergamo in attesa della convalida dell’arresto, con l’accusa di tentato omicidio. Si sta valutando l’eventuale presenza dell’aggravante della premeditazione, considerando che l’uomo potrebbe aver portato con sé il coltello utilizzato nell’aggressione.

L’arma del delitto è stata sequestrata, così come l’auto dove si è consumata l’aggressione. La condizione della giovane donna rimane critica, ed è in prognosi riservata mentre viene assistita dai medici dell’ospedale.