Calatanissetta | Megablitz, droga e intestazioni fittizie di beni, 55 misure cautelari

Calatanissetta | Megablitz, droga e intestazioni fittizie di beni, 55 misure cautelari

La Polizia di Stato di Caltanissetta ha condotto un’ampia operazione che ha portato all’esecuzione di 55 misure cautelari per reati legati all’associazione di tipo mafioso, all’intestazione fittizia di beni, all’estorsione e al traffico di sostanze stupefacenti. Coinvolgendo 500 agenti della Polizia di Stato, l’operazione ha mirato a eseguire le misure cautelari, inclusa la perquisizione degli indagati e dei luoghi associati per la ricerca di armi e droga.

Le misure cautelari sono state emesse dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Caltanissetta, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica, nel corso delle indagini preliminari. I soggetti coinvolti sono indagati per vari reati, tra cui associazione di tipo mafioso, intestazione fittizia di beni, estorsione e traffico di sostanze stupefacenti. Tali reati sono aggravati dalla presenza, tra gli associati, di armi (anche da guerra) ed esplosivi.

All’operazione hanno partecipato la Squadra Mobile di Caltanissetta, gli Uffici della S.I.S.C.O. di Caltanissetta e del Commissariato di P.S. di Gela. Inoltre, sono stati coinvolti operatori delle Squadre Mobili e delle S.I.S.C.O. di varie città italiane, nonché reparti specializzati come il Reparto Volo di Palermo, i Reparti Prevenzione Crimine e le Unità Cinofile. Sono stati impiegati anche servizi tecnici come il Servizio Polizia Scientifica di Roma e vari gabinetti regionali e provinciali della Polizia Scientifica.