Catanzaro | Trucidato il cagnolino Pati, l’appello del Comune

Catanzaro | Trucidato il cagnolino Pati, l’appello del Comune


Questa notte, nel quartiere Signorello, si è verificato un atto di estrema barbarie contro un cane innocente. L’assessorato alla Protezione degli Animali del Comune di Catanzaro, il Sindaco e l’intera amministrazione condannano fermamente questa vigliaccheria crudele.

“Pati, un membro amato della nostra comunità, è stato ucciso in modo spietato e barbaro, lasciando un segno indelebile di violenza e disprezzo per la vita innocente”, si legge in una nota. Questo comportamento non è solo inaccettabile, ma evidenzia anche la pericolosità sociale di coloro che commettono tali atti disumani, poiché chi infligge sofferenza agli animali potrebbe rappresentare una minaccia anche per le persone.

Si invita pertanto tutti i cittadini a collaborare con le autorità, fornendo qualsiasi informazione utile per identificare gli aggressori. È essenziale che la comunità si unisca nel condannare energicamente ogni forma di violenza, sia essa rivolta agli animali che alle persone. L’assessorato ribadisce il suo impegno per la tutela e il benessere degli animali e si impegna a combattere contro ogni forma di crudeltà e maltrattamento.

Il Comune di Catanzaro auspica che vengano presi tutti i provvedimenti necessari per identificare e punire i colpevoli di questo vile crimine secondo la legge. Inoltre, ci costituiremo parte civile in un eventuale procedimento penale, per garantire che giustizia sia fatta, per tutelare l’immagine della città e dei suoi cittadini amanti degli animali, e soprattutto per il povero Pati, affinché sia data una risposta ferma e adeguata ai responsabili di un atto così orribile.