Gerocarne (RC) | Omicidio di Antonino Loielo: condannato a vent’anni il figlio Walter

Gerocarne (RC) | Omicidio di Antonino Loielo: condannato a vent’anni il figlio Walter

Il giudice per le indagini preliminari di Vibo Valentia, Barbara Borelli, ha condannato Walter Loielo, collaboratore di giustizia, a 20 anni di reclusione per omicidio, occultamento di cadavere e reati legati alle armi. Loielo è stato accusato dell’omicidio del padre, Antonino, vittima di lupara bianca nell’aprile 2017. Le indagini, condotte dalla Squadra Mobile e coordinate dal procuratore di Vibo Valentia, Camillo Falvo, e dal pm Filomena Aliberti, hanno portato al ritrovamento del corpo della vittima nel 2020, sepolto in una zona impervia tra la boscaglia, nella frazione Ariola di Gerocarne. Secondo l’accusa, il movente del delitto è legato a questioni familiari. In precedenza, la posizione di un altro figlio della vittima, Ivan, era stata distinta in un procedimento separato. Walter Loielo è stato difeso dall’avvocato Antonia Nicolini.

La vicenda, travestita da allontanamento volontario della vittima, era in realtà un omicidio orchestrato. Antonino Loielo, insieme ai suoi figli, era sopravvissuto a un precedente agguato. Le indagini sulla sua sparizione, inizialmente infruttuose, sono state riaperte dopo il pentimento di Walter. La vittima è stata uccisa con colpi di pistola e sepolta in un sacco di cellophane sotto la carcassa di una vecchia Fiat 500 rossa, in una zona remota e coperta da fitta vegetazione.

Antonino Loielo era parente dei fratelli Vincenzo e Giuseppe Loielo, che dominavano il vasto comprensorio montano tra la seconda metà degli anni ’90 e gli inizi del 2000. Vincenzo e Giuseppe furono uccisi il 22 aprile 2002 da un commando affiliato al gruppo guidato da Bruno Emanuele, boss di Soriano e Sorianello. Antonino sopravvisse a un agguato nel 2015, quando lui e la sua famiglia furono attaccati mentre viaggiavano in auto. Sebbene Antonino fosse stato ferito al sopracciglio destro e al torace, e la sua compagna e il figlio Alex fossero stati colpiti, miracolosamente i due figli minori rimasero illesi.