Isola Capo Rizzuto (KR) | Sopralluogo a Le Castella del direttore dei Parchi Archeologici

Isola Capo Rizzuto (KR) | Sopralluogo a Le Castella del direttore dei Parchi Archeologici


Ieri, il Direttore dei Parchi archeologici di Crotone e Sibari, Filippo Demma, insieme ai rappresentanti dell’Amministrazione comunale di Isola di Capo Rizzuto – la sindaca Maria Grazia Vittimberga, il vicesindaco Andrea Liò e l’assessora Antonella Pagliuso, responsabile della Cultura – hanno tenuto una riunione operativa per discutere il futuro della fortezza di Le Castella. Questa riunione è stata resa necessaria dopo l’emanazione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri numero 167, che ha assegnato al Ministero della Cultura, guidato dal Ministro Gennaro Sangiuliano, la competenza sulla fortezza, che ricade nel territorio di Isola di Capo Rizzuto.

Attualmente, il sito è gestito in collaborazione tra la Direzione Regionale Musei Calabria, guidata dal Direttore Demma, e il Comune di Isola di Capo Rizzuto, guidato dalla sindaca Vittimberga. L’accordo firmato lo scorso anno ha reso il Castello Aragonese operativo a tempo pieno, ma ora Demma e Vittimberga intendono ridefinire e migliorare tale gestione alla luce delle nuove disposizioni amministrative e burocratiche. Durante la riunione, Demma ha comunicato che, con l’istituzione del nuovo Parco unico, sono stati stanziati oltre un milione di euro per la riqualificazione della fortezza, grazie a fondi ministeriali e del Pnrr. I lavori di recupero e promozione della struttura partiranno presto, e si sta studiando una nuova versione dell’accordo di valorizzazione tra i Parchi archeologici di Crotone e Sibari e il Comune di Isola di Capo Rizzuto per coinvolgere maggiormente l’amministrazione locale nella gestione del Castello Aragonese.

Demma ha sottolineato l’importanza della collaborazione istituzionale e l’opportunità che l’autonomia gestionale, scientifica e finanziaria offerta dall’istituto possa portare benefici significativi alla comunità locale. La sindaca Vittimberga ha espresso soddisfazione per l’esito dell’incontro, definendolo storico, e ha elogiato la disponibilità di Demma nel proporre interventi urgenti per il recupero della fortezza. Ha inoltre auspicato che la fortezza possa diventare un punto di riferimento culturale e sociale per la comunità, contribuendo alla promozione del territorio e alla diffusione di cultura e bellezza.