Liguria | L’8 e il 9 giugno al voto in 125 dei 135 Comuni

Liguria | L’8 e il 9 giugno al voto in 125 dei 135 Comuni

Sono 125 su 234 i Comuni che andranno al voto l’8 e 9 giugno in Liguria in concomitanza con le elezioni europee a seguito del terremoto giudiziario che ha sconvolto la Regione con il presidente Giovanni Toti agli arresti domiciliari per corruzione, quasi l’80% è guidato da amministrazioni di centrodestra.
Dalla prima vittoria elettorale di Toti nel 2015 la Liguria ha cambiato colore passando da Regione ‘rossa’ a trazione centrosinistra a ‘blu’, o meglio ‘arancione’, considerando il colore scelto come simbolo dalla lista civica di centrodestra che ha Toti nel suo stesso nome.
Nel corso delle ultime tornate elettorali la coalizione di centrodestra e il ‘modello Toti’ hanno strappato al centrosinistra e al M5S storiche roccaforti ‘rosse’, da Genova alla Spezia, da Sarzana a Sestri Levante fino a Savona, l’unico Comune capoluogo di provincia tornato al centrosinistra nel 2021, e tanti altri piccoli Comuni. Tre i principali Comuni sopra alla soglia dei 15.000 abitanti che andranno al voto in Liguria con il sistema elettorale maggioritario a doppio turno e ballottaggio fissato il 23 e 24 giugno: Rapallo (Genova) attualmente guidato dal centrodestra, Sanremo (Imperia) e Albenga (Savona), entrambi dal centrosinistra. Tra un mese il 53% delle amministrazioni locali liguri cambierà o riconfermerà il sindaco con 39 Comuni al voto in provincia di Genova, 29 a Imperia, 17 alla Spezia e 40 a Savona.