Luino (VA) | Auto finisce in una scarpata: un morto e tre feriti gravi

Luino (VA) | Auto finisce in una scarpata: un morto e tre feriti gravi

Un pericoloso tentativo di sorpasso è stato alla base del tragico incidente avvenuto sabato pomeriggio a Luino (Varese) lungo la strada provinciale 61, in direzione di Cremenaga e del confine svizzero. L’incidente ha causato la perdita di una vita e sei feriti, tre dei quali in condizioni gravi. Francesco Ferrazzo, 43 anni, è deceduto sul sedile del passeggero anteriore della Golf Volkswagen coinvolta nell’incidente. Secondo quanto ricostruito, la vettura avrebbe tentato un sorpasso rischioso, collidendo con un’altra auto e precipitando lungo una scarpata vicino alla diga di Creva, dopo un salto di oltre tre metri. Quattro auto sono rimaste coinvolte nell’incidente, con sei persone ferite trasportate in ospedale.

La dinamica precisa dell’incidente è ancora al vaglio della Polizia Locale di Luino, complicata dalla complessità della scena e dal fatto che le testimonianze delle sei persone coinvolte non sono state immediatamente registrate a causa delle ferite riportate.

Un’indagine per omicidio stradale è stata avviata dalle autorità giudiziarie, anche se al momento il fascicolo è aperto contro ignoti a causa della complessità dell’incidente. Il conducente della Golf, un coetaneo e concittadino della vittima, risiede entrambi a Cremenaga (Varese).

Il conducente più gravemente ferito è rimasto intrappolato nelle lamiere dell’auto deformate dall’impatto ed è stato trasportato in condizioni critiche all’ospedale di Circolo di Varese. I vigili del fuoco di Luino hanno lavorato per liberarlo utilizzando cesoie pneumatiche per tagliare il metallo. Cinque ambulanze, un’automedica e due elicotteri di soccorso da Milano e Como sono stati inviati sul posto.

L’autorità giudiziaria ha disposto il sequestro della salma di Ferrazzo e dei quattro veicoli coinvolti, con l’incarico di un’autopsia imminente sul corpo della vittima. Potrebbe essere richiesta anche un’analisi cinematografica per determinare esattamente le circostanze e le responsabilità dell’incidente.

L’incidente ha causato gravi disagi al traffico, con la strada provinciale chiusa in entrambe le direzioni per oltre tre ore per consentire il soccorso delle vittime e il recupero dei veicoli.