L’urlo di Munch è il nuovo singolo di Emanuele Aloia

L’urlo di Munch è il nuovo singolo di Emanuele Aloia

Emanuele Aloia, L’urlo di Munch: il significato del testo del nuovo singolo del cantautore torinese dopo il successo di Il bacio di Klimt.

L’urlo di Munch è il nuovo singolo di Emanuele Aloia. Il cantautore torinese torna a far sentire nuova musica dopo il successo di Girasoli Il bacio di Klimt. Il suo progetto discografico prosegue sulla scia del filone artistico, nel tentativo di dare melodia ad alcuni dei quadri più iconici della storia. E stavolta tocca al celeberrimo Urlo del pittore norvegese Edvard Munch.

Emanuele Aloia: L’urlo di Munch anticipa il nuovo album

Con questo brano Aloia si prepara all’uscita del suo primo progetto discografico sulla lunga distanza, che dovrebbe essere pubblicato proprio in questo 2021.

I dettagli sull’album non sono ancora stati resi noti, ma è probabile che possano trovare spazio al suo interno anche i precedenti brani Girasoli (già disco d’oro) e Il bacio di Klimt (doppio disco di platino e uno dei maggiori successi del 2020 in Italia).

Emanuele Aloia, L’urlo di Munch: il significato e il video

Il nuovo brano del cantautore torinese classe 1998 racconta le difficoltà emotive che stiamo vivendo in questo particolare periodo storico, e lo fa attraverso una delle opere più famose e inquietanti della storia dell’arte. Spiega l’artista: “Il silenzio di questi mesi è stato assordante. C’era arte anche lì e, per la prima volta, ho provato a dargli un suono, un colore. L’opera di Munch mi ha sempre affascinato fin da piccolo, ogni volta sfogliavo le pagine del mio libro di arte e mentre la prof spiegava la guardavo stregato, chiedendomi che suono avesse quel grido: assordante, stridulo o addirittura armonioso. Mi sarebbe piaciuto riuscire a sentirlo. Chissà in quanti lo hanno immaginato. Oggi sono qui e riguardandolo in questi giorni riesco a sentire una voce: la mia“.

Ecco la studio session del singolo: