Milano | Aggredisce ex in ospedale e ferisce 3 persone, arrestato 22enne

Milano | Aggredisce ex in ospedale e ferisce 3 persone, arrestato 22enne


Un giovane di 22 anni ha tentato di aggredire la sua ex fidanzata, della stessa età, presso l’istituto clinico Città Studi di Milano, prima di accoltellare due dipendenti dell’ospedale e un passante che sono intervenuti per difenderla. I carabinieri hanno arrestato l’aggressore, mentre i tre feriti sono stati medicati e sembrano non essere in pericolo di vita.

La ragazza, che stava recandosi alla struttura per una visita medica preliminare a un colloquio di lavoro, è uscita indenne dall’incidente. Il giovane ha iniziato a insultarla e ha tentato di aggredirla, facendola cadere a terra. In uno stato di agitazione, forse anche a causa dell’uso di sostanze stupefacenti, ha cercato di raggiungerla in un ufficio dove si era rifugiata.

Un passante di 74 anni, un infermiere di 57 anni e un inserviente di 56 anni sono intervenuti per cercare di fermare il giovane, ma questi ha estratto un coltello e li ha feriti.

Uno dei feriti ha riportato tagli all’addome e alla coscia destra e potrebbe aver bisogno di un intervento chirurgico, mentre gli altri hanno subito ferite superficiali. Mirco Baltrocchi, direttore sanitario dell’istituto clinico Città Studi, ha dichiarato che l’incidente è avvenuto nella portineria, dove la donna è stata chiusa in un ufficio e due dipendenti sono intervenuti per aiutarla. L’aggressore ha estratto un coltello e li ha colpiti, uno all’addome e alla coscia sinistra e l’altro al polpaccio destro.

Il pubblico ministero Alessia Menegazzo ha ordinato l’arresto dell’uomo, che non ha precedenti penali, con l’accusa di lesioni aggravate dall’uso del coltello.

Dopo le indagini dei carabinieri, la procura deciderà se presentare una richiesta di custodia cautelare al giudice per le indagini preliminari.