Milano | Fermato uomo che sparò e ferì i titolari di un bar durante una rapina

Milano | Fermato uomo che sparò e ferì i titolari di un bar durante una rapina

La Polizia ha arrestato un uomo albanese di 49 anni accusato di tentato omicidio, rapina aggravata e porto illegale di una pistola semiautomatica. L’uomo è stato ritenuto responsabile di una rapina avvenuta il 4 maggio in un bar situato in via Costantino Baroni, a Milano, durante la quale ha sparato diverse volte, ferendo lievemente i due gestori del locale. Il bottino della rapina consisteva in biglietti “gratta e vinci” del valore complessivo di circa 15.000 euro.

Le indagini, condotte dalla Squadra Mobile sotto il coordinamento del VII dipartimento della Procura, hanno rivelato che il 49enne ha aggredito i titolari del bar, padre e figlia rispettivamente di 67 e 31 anni, mentre stavano chiudendo l’esercizio intorno alle 21:00. Nel tentativo di rubare l’incasso e i biglietti, ha sparato in direzione della porta d’ingresso, dietro cui si erano rifugiati le vittime. Padre e figlia sono stati colpiti superficialmente, riportando lesioni che richiedevano rispettivamente 3 e 7 giorni di guarigione.

Successivamente, il 6 maggio, l’uomo avrebbe tentato un’altra rapina armato di pistola, questa volta in un negozio di alimentari situato in via Feraboli.

Gli agenti sono riusciti a individuare e arrestare l’albanese giovedì scorso proprio in via Baroni, dopo vari accertamenti, inclusa l’analisi delle impronte digitali trovate sulla porta del bar. All’atto dell’arresto, l’uomo è stato trovato in possesso di una pistola semiautomatica, 13 cartucce e un coltello a scatto lungo 22 centimetri.