Milano | Maestra d’asilo picchiava e insultava i bambini per farli dormire: arrestata

Milano | Maestra d’asilo picchiava e insultava i bambini per farli dormire: arrestata

Nella periferia nord-ovest di Milano, una maestra di un nido comunale è stata arrestata con l’accusa di maltrattamenti aggravati nei confronti di almeno dieci bambini di pochi mesi o di un anno. Le indagini sono partite dopo una denuncia presentata dalla Direzione area servizi dell’infanzia di Palazzo Marino, segnalando i comportamenti sospetti di altre educatrici dell’asilo.

L’arresto della donna, una italiana di 45 anni, è stato il culmine di un’indagine condotta dalla polizia locale, coordinata dall’aggiunto Letizia Mannella e dal pm Rosaria Stagnaro. Venerdì, il giudice Angela Minerva ha disposto gli arresti domiciliari in attesa del processo. Secondo le accuse, la maestra avrebbe maltrattato i bambini a lei affidati dal 2022.

I maltrattamenti, sia fisici che psicologici, avvenivano quotidianamente. La donna avrebbe esercitato violenze su di loro quando piangevano, non dormivano o non mangiavano, costringendoli a seguire i suoi “ordini” e a mangiare in modo forzato, talvolta provocando loro il vomito. Spesso non forniva loro acqua, temendo di doverli cambiare. Urlava loro frasi umilianti e li scuoteva con forza per farli addormentare.

Le telecamere nascoste dagli investigatori hanno catturato le prove dei maltrattamenti, confermando anche il disinteresse della maestra per la sorveglianza dei bambini, preferendo spesso guardare il cellulare. Testimonianze delle colleghe hanno raccontato anche episodi in cui la maestra si dimostrava priva di empatia e manifestava rabbia verso i piccoli, arrivando a suggerire che uno di loro sarebbe stato meglio se rimasto in terapia intensiva.

La quarantacinquenne, con quasi 30 anni di esperienza come maestra, lavorava nella scuola materna in questione dal 2008.