Milano | Maltrattata e costretta a lavorare senza sosta: donna fa arrestare il marito

Milano | Maltrattata e costretta a lavorare senza sosta: donna fa arrestare il marito

L’incubo di una donna ecuadoriana di 43 anni, madre di due figli di 5 e 13 anni, è finalmente terminato nei giorni scorsi. Ha denunciato il marito 39enne, accusato di averla costretta a lavorare nella loro pizzeria per 16 ore al giorno, dalle 9 del mattino fino alle 2 di notte. Oltre a questo, ha subito continue vessazioni e in un’occasione le ha gettato addosso dell’alcool rosa, minacciando di darle fuoco.

Tutto è avvenuto fuori dal commissariato di Greco-Turro a Milano, dove la donna si era recata per denunciare l’accaduto accompagnata dalla figlia. Il marito si è presentato poco dopo, ha preso la figlia e l’ha trascinata verso la macchina. È stata un’agente di guardia, che stava sorvegliando le telecamere, a notare quanto stava accadendo e a far intervenire le pattuglie.

L’uomo è stato fermato e portato in commissariato. Dopo la denuncia della donna, è stato arrestato per maltrattamenti. Non era la prima volta: nel 2014 era già stato denunciato per un altro episodio di maltrattamenti.