Milano | Poliziotto accoltellato alla stazione di Lambrate: è in gravi condizioni

Grave episodio in zona Lambrate, a Milano: un agente di polizia è stato accoltellato intorno alla mezzanotte. Tutto è iniziato quando alcune pattuglie dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico sono intervenute per un individuo di origine marocchina, senza regolare documentazione, che mostrava segni evidenti di disturbo psichico. L’uomo stava lanciando pietre contro i treni e i passanti, causando anche ferite a una donna di 55 anni, che è stata portata all’ospedale Fatebenefratelli con ferite non gravi.

Nonostante l’uso del taser per neutralizzarlo, il soggetto, già conosciuto alle autorità per vari reati e resistenza agli agenti, è riuscito a sferrare tre colpi di coltello alla schiena di un vice ispettore della Polizia di Stato, causandogli gravi lesioni. Il colpo di taser non ha avuto effetto a causa del giubbotto indossato dall’uomo che ha impedito il passaggio della scarica.

Successivamente, il sospetto è stato arrestato e trasferito al carcere di San Vittore. L’agente ferito è stato portato d’urgenza all’ospedale Niguarda, dove è stato sottoposto a un intervento chirurgico per trattare le lesioni agli organi.