Oristano | Genitori della vittima di Incidente donano macchinari all’ospedale di Oristano

Oristano | Genitori della vittima di Incidente donano macchinari all’ospedale di Oristano

Un gesto di profonda gratitudine, stima e affetto è stato compiuto da due genitori di Arzana, Bruno Demurtas e Marinella Farci, nei confronti del reparto di Neuroriabilitazione dell’ospedale San Martino di Oristano. In memoria del loro figlio Nicola, hanno donato al reparto un televisore da 72 pollici, un visore 3D e un elettromiografo, simboli tangibili del legame speciale che si è creato tra la loro famiglia e lo staff medico e sanitario del reparto.

Durante una commovente cerimonia di consegna dei doni, i genitori hanno ribadito più volte quanto il reparto fosse diventato per loro una vera famiglia. Nicola, il loro amato figlio, aveva 23 anni quando è rimasto vittima di un incidente stradale il 30 aprile 2022. Dopo vari ricoveri, è stato accettato nel reparto di Neuroriabilitazione dell’ospedale San Martino di Oristano, dove ha ricevuto cure amorevoli e dedicate dal dottor Andrea Montis e dal resto dello staff medico.

Purtroppo, nonostante i tentativi di cura e speranza, Nicola è scomparso durante un ricovero a Parma. Tuttavia, i genitori non hanno mai dimenticato il reparto che li ha accolti e sostenuti durante quei difficili momenti. Grazie al sostegno di parenti, amici e della comunità locale, hanno deciso di donare questi strumenti utili al reparto, come segno di riconoscenza e come modo per contribuire al miglioramento delle cure offerte ai pazienti.

Lo staff della Neuroriabilitazione ha voluto ricordare Nicola con una targa sistemata nel cuore del reparto, simbolo del legame speciale che si è creato tra la loro famiglia e il personale medico. Il dottor Montis ha espresso la gratitudine di tutto il reparto per questo gesto generoso, che permetterà di ampliare le risorse a disposizione dei pazienti e testimonierà per sempre il legame indissolubile tra il reparto e la famiglia di Nicola.