Pompei (NA) | Dichiarò calo del fatturato per percepire fondi Covid, sequestro a imprenditore

Pompei (NA) | Dichiarò calo del fatturato per percepire fondi Covid, sequestro a imprenditore


Un imprenditore del settore floricolo con sede a Pompei è stato coinvolto in un’indagine condotta dalla Guardia di Finanza, dopo aver dichiarato di aver subito un calo nel fatturato per poter accedere ai fondi destinati alle imprese danneggiate dalla pandemia di Covid-19.

Tuttavia, le indagini condotte dalle Fiamme Gialle sembrano dimostrare che le dichiarazioni dell’imprenditore non corrispondano alla verità. Di conseguenza, su richiesta della Procura oplontina, il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Torre Annunziata ha emesso un provvedimento di sequestro preventivo per un equivalente pari a 71.024 euro nei confronti dell’imprenditore.

Le accuse mosse al titolare della ditta individuale riguardano l’indebita percezione di erogazioni pubbliche e la responsabilità amministrativa per reato.

Secondo quanto emerso dalle indagini, l’uomo avrebbe falsamente dichiarato un calo nel fatturato nell’istanza telematica presentata nel 2020, periodo in cui si è verificata la pandemia. Tale requisito era necessario per ottenere i fondi destinati alle imprese danneggiate. Grazie a questa falsa dichiarazione, l’imprenditore avrebbe ottenuto contributi a fondo perduto per un totale di 71.024 euro.

Il provvedimento di sequestro riguarda le disponibilità finanziarie e i beni mobili appartenenti sia alla persona fisica che alla sua impresa individuale.