Reggio Calabria | Concessioni demaniali marittime, proroga sino a fine anno

Reggio Calabria | Concessioni demaniali marittime, proroga sino a fine anno


Le concessioni demaniali marittime per scopi turistico-ricreativi, ancora in vigore al 31 dicembre 2023 lungo la costa del comune di Reggio Calabria, saranno estese fino al 31 dicembre 2024. Questa decisione è stata ufficializzata tramite una determina del Settore Urbanistica del Comune di Reggio Calabria, che fornisce un chiaro orientamento sulla questione della proroga delle concessioni marittime, oggetto di discussione nelle scorse settimane, anche a causa della complessità del quadro normativo.

Questa determina rappresenta il culmine di un processo di consultazione avviato dall’Amministrazione comunale con i rappresentanti dei titolari delle concessioni, attraverso una serie di incontri all’interno della sesta commissione, presieduta da Carmelo Versace, con la partecipazione del dirigente Marco Di Donna e del responsabile del procedimento Alberto Di Mare.

Il Settore Urbanistica ha riconosciuto l’impossibilità di avviare procedure competitive per le concessioni demaniali marittime, poiché il governo non ha ancora adottato i decreti legislativi necessari per riordinare e semplificare la materia, nonché per definire principi e criteri omogenei per l’affidamento delle aree in concessione. Pertanto, in conformità alla legge, l’Amministrazione ha prorogato la validità delle concessioni fino al 31 dicembre 2024, pur conservando il potere di revoca o decadenza secondo quanto previsto dal Codice della Navigazione.

Il provvedimento è stato comunicato al Settore Demanio marittimo regionale, alla Direzione marittima di Reggio Calabria, all’Agenzia del Demanio, all’Agenzia delle Entrate e alle organizzazioni di rappresentanza degli operatori balneari. È stata inoltre pianificata l’aggiornamento del Sistema informativo del Demanio marittimo.