Rende (CS) | Unical selezionata in terna di progetti per missione spaziale

Rende (CS) | Unical selezionata in terna di progetti per missione spaziale

L’Agenzia Spaziale Europea (ESA) ha selezionato la missione “Plasma Observatory”, che coinvolge attivamente l’Università della Calabria, per condurre uno studio approfondito sulla magnetosfera, l’impatto del vento solare e lo spazio circostante il nostro pianeta. Il docente del dipartimento di Fisica dell’ateneo, Francesco Valentini, figura tra i responsabili del progetto.

La missione è stata individuata come una delle tre avviate nella fase di studio di fattibilità tecnica e scientifica nell’ambito del bando proposto dall’ESA per missioni spaziali. I lavori di progettazione sono iniziati nel 2021, e dopo tre fasi di valutazione e due anni di intenso impegno nella ricerca scientifica, l’ESA ha selezionato tre progetti su circa quaranta proposti. Oltre a “Plasma Observatory”, gli altri due progetti sono “Theseus”, dedicato allo studio dei lampi di raggi gamma nell’Universo, e “M-Matisse”, che esplorerà l’atmosfera, la ionosfera e la magnetosfera di Marte.

Francesco Valentini, membro dello “scientific core team” per lo sviluppo del progetto, coordina il gruppo incaricato di condurre simulazioni numeriche a supporto della scienza di “Plasma Observatory”. Questo ruolo di rilievo conferisce all’Università della Calabria un potere decisionale e di gestione nelle fasi di studio di fattibilità, rappresentando anche un prestigioso riconoscimento per la ricerca condotta nel dipartimento di Fisica. Valentini è già stato scelto dall’ESA per far parte del “Solar System and Exploration Working Group” e è stato recentemente nominato tra i responsabili del progetto “AutomaticS in spAce exPloration”, che sfrutta l’intelligenza artificiale per le missioni spaziali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *