Roma | 20enne adescata su Instagram e poi stuprata da due uomini: ritrovata dal fidanzato

Roma | 20enne adescata su Instagram e poi stuprata da due uomini: ritrovata dal fidanzato

Una giovane di 20 anni ha denunciato di essere stata narcotizzata e violentata da due individui a Roma. L’aggressione sessuale si sarebbe verificata nel quartiere Casilino, all’interno di un appartamento, dopo che la vittima sarebbe stata condotta lì ingannata.

Il tragico episodio è avvenuto il 17 aprile scorso, ma è stato reso pubblico il giorno successivo quando il fidanzato della ragazza, preoccupato per la sua mancanza di risposta al telefono, l’ha localizzata tramite un’app di tracciamento. La giovane si trovava davanti a un bar in via di Torrenova, nella zona di Torre Angela al Casilino. È lì che la vittima ha raccontato al fidanzato l’orrore subito, e insieme hanno contattato le autorità.

Trasportata d’urgenza in ospedale, è stata diagnosticata una prognosi di 40 giorni. Quando il fidanzato ha raggiunto la posizione indicata dallo smartphone, ha trovato la ragazza in uno stato di semi incoscienza. Lei ha raccontato di essere stata rapita e violentata da due individui di origini nordafricane. Poco dopo aver raccontato l’accaduto, ha perso i sensi ed è stata ritrovata solo diverse ore dopo al pronto soccorso del policlinico di Tor Vergata.

Prima di svenire, la giovane ha raccontato al fidanzato di aver conosciuto i suoi aggressori su Instagram il giorno precedente, quando l’hanno invitata a bere. Dopo aver bevuto al bar, i due uomini avrebbero offerto di accompagnarla alla fermata della metropolitana, ma invece l’avrebbero portata nell’appartamento dove, in una stanza buia, l’avrebbero violentata ripetutamente a turno.

Le indagini della polizia, coordinate dal pool antiviolenza della procura di Roma, sono attualmente in corso per portare alla luce i responsabili di questo orribile crimine.