Roma | “Adesso basta” manifestazione Cgil-Uil il 20 aprile per diritti e salari

Roma | “Adesso basta” manifestazione Cgil-Uil il 20 aprile per diritti e salari

“Adesso basta”. Questo è l’appello della Cgil e della Uil, che invitano tutti a scendere in piazza a Roma il 20 aprile per partecipare alla manifestazione nazionale su salute e sicurezza, diritto alla cura e sanità pubblica, riforma fiscale e tutela dei salari. Il raduno avrà luogo alle ore 9:30 presso il Circo Massimo, nel piazzale Ugo La Malfa.

Il corteo partirà da viale Aventino alle 10:30 e terminerà a piazzale Ostiense, dove interverranno i segretari generali di Cgil e Uil, Maurizio Landini e Pierpaolo Bombardieri. In piazzale verranno allestiti 20 gazebo, uno per ogni regione, per esporre le criticità dei diversi sistemi sanitari regionali. “È necessario scendere in piazza e mobilitarsi per ottenere quei diritti, a partire da un lavoro non precario, alla salute, alla giustizia sociale e all’istruzione, che rimangono gli obiettivi strategici”, ha dichiarato Landini durante la conferenza stampa di presentazione. “Quest’anno è l’anno del rinnovo dei contratti. Dodici milioni di persone si trovano di fronte a questa sfida e per noi questa stagione deve portare a un reale aumento delle retribuzioni, sia nel settore pubblico che in quello privato”, ha aggiunto.

“Il focus della mobilitazione”, ha affermato il segretario generale della Uil, Pierpaolo Bombardieri, “riguarda anche il diritto alla salute e il desiderio di avere una sanità conforme alla Costituzione, universale e gratuita”.

Bombardieri ha sottolineato che in Italia mancano 30.000 medici, 80.000 infermieri e 70.000 operatori sanitari. Negli ultimi dieci anni sono stati chiusi 125 ospedali, il 12% del totale, e secondo i dati del Gimbe, due milioni di cittadini rinunciano alle cure per motivi economici.