Roma | Arrestato compagno per violenze su donna convinta a venire in Italia

Roma | Arrestato compagno per violenze su donna convinta a venire in Italia

I Carabinieri della Stazione Roma Piazza Farnese hanno arrestato un uomo bulgaro di 45 anni, con precedenti penali, accusato dei reati di riduzione o mantenimento in schiavitù e maltrattamenti ai danni della sua compagna.

La sera del 28 febbraio, i Carabinieri sono stati contattati dal personale di una struttura di assistenza per senza fissa dimora, dove una donna bulgara di 37 anni si era presentata mostrando evidenti segni di violenza. La donna ha raccontato agli agenti che il suo compagno, dopo averla convinta a lasciare la Bulgaria per seguirlo in Italia nel gennaio 2024 con la promessa di un lavoro, le ha confiscato il passaporto e l’ha costretta a mendicare, picchiandola ripetutamente quando non riusciva a raccogliere abbastanza denaro o quando chiedeva di tornare dai suoi tre figli in patria.

La vittima ha riferito ai Carabinieri che le violenze subite hanno causato in lei un forte stato di ansia e paura per la propria incolumità. Gli agenti hanno quindi rintracciato e arrestato l’uomo, trovandolo in possesso ancora del passaporto della compagna. La donna è stata portata al pronto soccorso dell’ospedale Santo Spirito per accertamenti medici.

L’arrestato è stato successivamente condotto nel carcere di Regina Coeli, dopo la convalida dell’arresto da parte del Tribunale di Roma.