Roma | Riconoscimento facciale in metro: Garante per la privacy apre istruttoria

Roma | Riconoscimento facciale in metro: Garante per la privacy apre istruttoria

Il Garante per la protezione dei dati personali ha inviato una richiesta di informazioni a Roma Capitale riguardante un progetto di videosorveglianza nelle stazioni della metropolitana.

Secondo alcune fonti giornalistiche, in vista del prossimo Giubileo, l’Amministrazione prevede di installare telecamere con tecnologia di riconoscimento facciale, volte a individuare comportamenti inappropriati all’interno dei vagoni e sulle banchine da parte di individui precedentemente coinvolti in atti non conformi.

L’Amministrazione ha a disposizione 15 giorni per rispondere alla richiesta di informazioni del Garante privacy, come dichiarato dall’autorità stessa in una nota ufficiale.