Salerno | Tassi altissimi e minacce, arrestato usuraio

Salerno | Tassi altissimi e minacce, arrestato usuraio


La Polizia ha arrestato un individuo, proveniente dalla provincia di Napoli ma residente a Scafati (Salerno), sospettato di tentata estorsione aggravata e usura aggravata. Si crede che l’uomo abbia fornito prestiti a tassi usurai ad un imprenditore in difficoltà finanziarie, per un totale di 250.000 euro, richiedendo la restituzione con pagamenti mensili di 18.000 euro per 84 mesi, per un totale di 1.512.000 euro.

L’imprenditore, incapace di sostenere il pesante piano di pagamento, ha iniziato a ritardare le rate, suscitando l’ira del prestatore che ha imposto ulteriori pagamenti a titolo di “penale”. Durante l’ultimo incontro, l’arrestato ha minacciato l’imprenditore e sua figlia, anche con violenza fisica, richiedendo il pagamento immediato delle somme con gravi ritorsioni in caso di rifiuto, minacciando addirittura di incendiare la sua impresa e costringendo la cessione forzata dei beni familiari.

Nell’abitazione dell’arrestato sono stati scoperti 65.000 euro in contanti e numerosi oggetti di valore nascosti in un doppio fondo di un mobile. Le indagini hanno rivelato che l’imprenditore si era rivolto all’arrestato per far fronte alle richieste economiche asfissianti di un altro individuo, il quale a sua volta praticava interessi usurari. L’arrestato e sua moglie, coinvolta nelle richieste di pagamento, sono attualmente sotto indagine a piede libero.

Le indagini, condotte dalla Squadra Mobile di Salerno e dal Commissariato di Nocera Inferiore sotto la supervisione della Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, sono state avviate in seguito alla denuncia della vittima.