San Pietro di Caridà (RC) | Il giallo di Domenico Oppedisano, l’operaio di 24enne incensurato ucciso a colpi di fucile

San Pietro di Caridà (RC) | Il giallo di Domenico Oppedisano, l’operaio di 24enne incensurato ucciso a colpi di fucile

Un giovane di 24 anni è stato tragicamente ucciso in un attacco a bruciapelo con arma da fuoco mentre si trovava in una zona rurale. L’omicidio è avvenuto ieri, 8 aprile, a San Pietro di Caridà, un piccolo comune nella provincia di Reggio Calabria. La vittima è stata identificata come Domenico Oppedisano, il quale, purtroppo, non ha avuto scampo e ha perso la vita durante il trasporto all’ospedale di Polistena.

L’omicidio è avvenuto nella frazione di Prateria a San Pietro di Caridà, un piccolo centro con meno di mille abitanti. Sembrerebbe che Oppedisano fosse al volante e diretto al lavoro quando un altro veicolo lo ha affiancato e ha aperto il fuoco. A seguito degli spari, la vittima ha perso il controllo del veicolo finendo fuori strada.

Le indagini sono appena iniziate e sono condotte dai carabinieri. La vittima, nonostante fosse incensurata, non risulta collegata ad ambienti criminali. Tutte le possibili ipotesi sono al momento oggetto di indagine.