Sibari (CS) | Nuovo pentito di ’ndrangheta: sarebbe”l’autista” dei killer di Maurizio Scorza

Sibari (CS) | Nuovo pentito di ’ndrangheta: sarebbe”l’autista” dei killer di Maurizio Scorza

Il nuovo pentito di ‘Ndrangheta sarebbe il proprietario del veicolo fuoristrada su cui salirono gli assassini di Maurizio Scorza e Hanene Hendli nell’aprile del 2022. Si tratterebbe di un artigiano identificato dagli investigatori grazie alle riprese video.

L’omicidio Scorza

Il duplice omicidio di Maurizio Scorza, 47 anni, di Cassano, e Hanene Hendli, 38 anni, di nazionalità tunisina, avvenne il 4 aprile 2022. Scorza, già noto alle forze dell’ordine e sotto intercettazione in quel periodo, si recò in un’area collinare tra la Sibaritide e Castrovillari per ritirare un capretto per il pranzo pasquale. All’arrivo, fu accolti dall’allevatore, insieme a due sicari. Scorza fu ucciso con due colpi alla testa, mentre Hendli, rimasta in macchina, tentò di chiamare aiuto alla sorella di Scorza ma fu interrotta da uno dei sicari che sparò 13 colpi contro di lei, uccidendola istantaneamente.

I killer caricarono il corpo di Scorza nel bagagliaio della Mercedes della coppia e si diressero verso Castrovillari. Tuttavia, a pochi chilometri di distanza, abbandonarono la vettura con i corpi a bordo quando notarono l’avvicinarsi di un veicolo della polizia municipale. Fuggirono su un fuoristrada utilizzato come “staffetta” per il trasporto dei cadaveri, il quale fu successivamente identificato grazie alle telecamere di sorveglianza installate nella zona.

Nelle settimane seguenti, i carabinieri e il pm antimafia Alessandro Riello individuarono il Suv, mentre Francesco Adduci, l’allevatore con cui le vittime avevano appuntamento, fu arrestato.