Svezia | Madre 35enne fa tatuare i suoi bambini, condannata

Svezia | Madre 35enne fa tatuare i suoi bambini, condannata


Una madre di 35 anni è stata condannata per aver maltrattato i suoi tre bambini, facendoli tatuare. La donna, che risiede nella regione di Kalmar, nel sud della Svezia, avrebbe tatuato i suoi figli più volte tra il 2019 e il 2022, con l’aiuto di un uomo. La denuncia è stata presentata dai genitori dei compagni di classe dei bambini. Sia la madre che l’uomo che l’ha assistita sono stati condannati. Entrambi negano le accuse, ma la madre ha ammesso di aver tatuato i suoi figli, affermando che non pensava fosse illegale e che i bambini stessi avrebbero richiesto i tatuaggi, anche se poi hanno cambiato idea dopo aver provato dolore.

Secondo quanto riportato dall’emittente pubblica svedese Svt, nella sentenza del tribunale distrettuale si legge che i bambini hanno reso testimonianza in modo credibile e che tutti e tre hanno raccontato gli stessi fatti. Il tribunale ha anche stabilito che i bambini non erano sufficientemente grandi per prendere una decisione riguardo a un tatuaggio e che quindi non vi era consenso. La madre è stata condannata a svolgere 100 ore di servizio sociale e a risarcire i danni subiti dai figli.