Vibo Valentia | Aggressioni a operatori sanitari: previsti ulteriori strumenti a tutela del personale e degli utenti

Vibo Valentia | Aggressioni a operatori sanitari: previsti ulteriori strumenti a tutela del personale e degli utenti


L’obiettivo primario è quello di potenziare la sicurezza dei pazienti e, soprattutto, degli operatori sanitari in servizio presso le guardie mediche del comprensorio. Pertanto, dopo l’installazione di sistemi di videosorveglianza in quaranta strutture, l’Azienda Sanitaria Provinciale ha fornito alle postazioni degli strumenti radiocomandati dotati di pulsante antiaggressione. Queste misure aggiuntive sono state adottate in seguito ai numerosi casi di violenza perpetrati ai danni di medici, sia a Vibo che nella provincia circostante.

Un episodio significativo è avvenuto a Pannaconi, frazione di Cessaniti, dove una giovane dottoressa è stata aggredita durante una visita domiciliare, e un 60enne è stato denunciato. Inoltre, poche settimane fa sono stati segnalati casi di violenza ai danni di operatori sanitari presso l’ex nosocomio di Soriano Calabro, noto come “San Domenico”, sede della guardia medica. Nel capoluogo, presso l’ospedale Jazzolino, gli attacchi fisici e verbali contro il personale sanitario sono purtroppo all’ordine del giorno.

Di fronte a tale escalation, è stato convocato un vertice istituzionale in Prefettura, durante il quale si è deciso di intensificare i controlli delle forze dell’ordine e promuovere l’installazione di sistemi di videosorveglianza a tutela degli operatori sanitari e dei pazienti. A inizio febbraio, l’Asp ha istituito un servizio di vigilanza armata h12 nei presidi ospedalieri di Serra San Bruno, Tropea, Vibo Valentia, e successivamente anche al “San Domenico” di Soriano.

Il recente atto dell’Azienda consiste nell’affidare alla società Sicurtransport il servizio di sicurezza per le postazioni delle guardie mediche. Questo intervento coinvolge 37 siti e rientra nelle misure preventive concordate con la Prefettura di Vibo Valentia. L’importo totale della spesa è di 24.149 euro, che verranno registrati su specifici conti del bilancio 2024.

In linea con questo impegno, l’Azienda Sanitaria ha recentemente affidato il servizio di vigilanza diurna presso la struttura sanitaria di Moderata Durant, appartenente al distretto sanitario unico dell’Asp Vibo.